Ciao, sono Pablo, volontario uruguaiano che fa il suo proggeto a Vicenza. Sono qui da 6 messi e ho avuto la prima formazione alcune settimane fa.
Volevo raccontore che è stata un esperienza incredibile e sebbene io sono andato con alte aspettative la formazione mi ha sorpreso e datto tantissimo.

Già al arrivo, mentre aspetavo l'autobus per andare al albergo, ho visto face diverse e sentito parlare con suoni strani. Ero già in mezzo di tanti altri volontari che andavano, come io, alla formazione. "Anche te sei volontario?" "Da dove vieni?" "Dov'è il tuo proggeto?" E cosí vía. Ero contentissimo e la formazione non era ancora iniziata.

Persone giovane provenienti da tutta Europa e piú pronte a condividere una settimana intensa di scambi e aprendimento... non tutti (direi invece pochi) sapevano dall Uruguay; il bello, calmo e silenzioso paese da dove vengo io. :) "Ma come mai un uruguaiano nello SVE?" -mi chiedevano. Io alzavo le spalle e dicevo: "Ma, guarda che non sono il primo!" ricordando i volontari uruguaiani dell anno scorso. Dopo abbiamo visto che l'Uruguay e apena uno di una lunghissima lista di nazioni extracomunitarie che possono partecipare nello SVE.

Sette giorni. Concentrazione di energia positiva. Attraverso forme molto amichevole di imparare, giochi, riflessioni e le serate ricreative ho scoperto molte cose mentre le facevo, nella propia strada, ho conoscituo i progetti degli altri e anche un po' della storia, lingua e cultura di paesi tanto diversi. La possibilità di fare nuovi amici! La prima formazione apre tante porte.

Lo scambio con quelli che fanno un progetto similare al mio è stato proprio un arricchimento. Condividere le buone cose e anche le male (che purtroppo ci sono e non poche) mi ha fatto capire meglio il mio progetto e come venivo facendo le cose.

Ho avuto anche una conoscenza più profonda della Italia attraverso la musica, i films , il cibo, i vini, la geografia, la storia e la lingua.
Anche se il nome "On arrival" non è così giusto, perché la ho avuto abbastanza tempo dopo dell mio arrivo, pero me è stato nell momento oportuno. Secondo me la formazione ha anche il senzo de farci tornare rinnovati ai nostri progetti e non sarebbe stato cosí se la avessi avuto prima.

Cosa più...?
È stato uttile sapere più circa la funzione, le regole, gli obiettivi, i diritti e le obbligazione dello SVE. Cosa si aspetta di noi e cosa dobbiamo aspettare... Insomma capire se il nostro progetto ci sta dentro le regole.
É stato divertente tutto il tempo, c'era sempre una buona energia e anche se la stanchezza era grande molte volte io sono tornato ricaricato.
Le chiacchiere alla sera intorno alla candela, suonare il piano a quattro, sei e anche piú mani, la passeggiata lungo il lago, alcuni scherzi e situazioni indimenticabili.. C'era una volontaria che sognava con sposarsi nella Argentina. Siccome il mio paese è molto vicino le ho detto che la aiutavo... Anche L'ho detto che prima doveva trovarsi qualcosa molto importante: un fidanzato. Ridevamo :)

La formazione ha datto più senzo al mio progetto come parte d'un tutto grandissimo e nobile.

Mi manca ringraziare a tutti i volontari e animatori/operatori di questa formazione. Grazie per questa settimana. E grazie a tutte le parte che hanno fatto possibile il mio arrivo e il mio progetto in generale.

Cari saluti!

Spazio collaborativo aperto alla condivisione di esperienze tra volontari.

Se sei già un volontario, ti invitiamo a registrarti al sito e a condividere la tua esperienza, utilizzando il pulsante che trovi qui sotto.

Puoi seguire gli aggiornamenti del blog anche via RSS.

Share your experience

  Publish your experience now!

Tags

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31